Использование куки предназначена, чтобы сделать лучший опыт просмотра на сайте. При закрытии этот баннер, прокрутка эту страницу или нажав любую из его элементов согласия на использование куки. Чтобы узнать больше, прочтите нашу политику печенья.

RFI - SSE di Campofelice di Roccella

Ottobre 2017 – Attivata la Sottostazione Elettrica di Campofelice di Roccella. EdS Infrastrutture ha realizzato interamente l’impianto – con due gruppi di conversione di potenza pari a 5,4MW cadauno – che servirà ad alimentare gli impianti di trazione elettrica del raddoppio ferroviario Fiumetorto-Cefalù.

La Sottostazione è dotata di un sistema di governo innovativo che utilizza come protocollo di comunicazione lo standard IEC61850, che presenta le più alte caratteristiche prestazionali e di sicurezza attualmente disponibili nell’ambito dell’automazione delle SSE.

Il nuovo tracciato Campofelice di Roccella-Cefalù Ogliastrillo, sulla linea Palermo-Messina, è stato inaugurato il 16 ottobre 2017, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, dell’AD di RFI Maurizio Gentile e dell’AD di Italferr Carlo Carganico.

L’attivazione della nuova linea offre un servizio di trasporto più affidabile in termini di sicurezza, regolarità e puntualità, una maggiore capacità di traffico sia per i treni a lunga percorrenza sia per i treni regionali. Capacità destinata a crescere a fine 2017, con l’entrata in esercizio del secondo binario tra Campofelice e Cefalù Ogliastrillo.

“Questo tratto della linea Palermo – Messina che da oggi entra in esercizio, ha dichiarato il Ministro Graziano Delrio, è un tassello del più grande disegno che abbiamo ribattezzato cura del ferro. Rendere efficienti, sicuri, rapidi i collegamenti ferroviari è una condizione indispensabile per migliorare la qualità della vita delle persone e per favorire l’economia e l’attività delle imprese. Così come nel resto del Paese siamo impegnati a costruire in Sicilia un sistema di trasporti in linea con le attese dei suoi cittadini e con le esigenze e le prospettive dell’apparato produttivo”.

“L’entrata in esercizio del nuovo tratto tra Campofelice di Roccella e Ogliastrillo – ha dichiarato Maurizio Gentile – si inserisce nella più ampia cura del ferro in Sicilia, che ci vede impegnati, grazie all’attenzione del Governo, con 15 miliardi di euro di investimenti nei prossimi dieci anni. La Sicilia e il Sud in generale rappresentano una priorità nei piani di Rete Ferroviaria Italiana, visto anche il mio impegno nel ruolo di Commissario per l’itinerario Palermo – Catania – Messina”.